innovazione_1920x680-02
Images

Innovazione e tradizione

Published on number 31 of Images, febbraio 2014

Siamo in Engadina, vallata lunga circa 80 chilometri nel cantone dei Grigioni, in Svizzera, una delle valli abitate più alte d’Europa, con un’altezza tra i 1600 ed i 1800 metri sul livello del mare. Nella zona dell’alta valle si trovano fitti boschi di larici e paesi affacciati sugli ampi laghi che caratterizzano questo territorio reso celebre da Sankt-Moriz per le frequentazioni e gli eventi d’allure internazionale. Il villaggio di Silvaplana, considerato di tendenza, è particolarmente vivace e durante l’estate è un paradiso per gli amanti di sport quali windsurf e kitesurf.

Blurred imageEffetto animalier per la stanza padronale
Effetto animalier per la stanza padronale

La proprietà riguarda un edificio di nuova edificazione di tre piani fuori terra, ultimato a fine 2012, l’appartamento è al terzo e ultimo piano, con una superficie abitabile di circa 200 metri quadri e magnifico affaccio sul celebre lago e sul Piz Corvatsch che con i suoi 3451 metri è la vetta più importante. La scelta dell’architetto è stata di dare un’uniformità mediante l’impiego di legname, utilizzato in modo preciso e puntuale nella esecuzione di bardage ed arredi che celano un’importante progettazione di dettagli quali porte a scomparsa, nicchie passanti, o interessanti soluzioni come le lastre di vetro che sorreggono le pedate della scala che conduce al soppalco.

Lo stile è decisamente contemporaneo, pulito, adatto all’ambiente montano poiché i materiali sono in prima patina, cioè hanno quell’aspetto che ne determina un’immagine vissuta. Nell’ottica di realizzare ambienti caldi ed accoglienti mediante l’utilizzo di arredi artigianali su misura, è stato sapientemente scelto di alleggerire l’impatto visivo che può determinare una grande concentrazione di legni, tramite l’impiego di vetri: troviamo come detto dei vetri portanti come soluzione collaborante per la scala, delle porte a vetro scorrevoli per la chiusura della zona cucina, dove ci sono anche dei vetri specchiati nella zona cottura, e sempre in vetro è anche la balaustra del soppalco.

Grande maestria e abilità per le creazioni su misura in legno, progetto innovativo che prevede pose con differenti andature sia orizzontali che verticali, continuità d’immagine tra rivestimento e ante dei mobili, porte a filo muro con cerniere a scomparsa e posa a doghe uniformi in modo tale da mimetizzare la porta stessa, armadiature a scomparsa integrate nella parete… Interessante il dialogo tra il parquet a pavimento, di abete prima patina vissuta, ed il soffitto ad assi contrapposti di forte spessore, sempre in abete prima patina vissuta. Alcune soluzioni architettoniche tra cui il caminetto passante tra soggiorno e pranzo piuttosto che la scala collaborante in legno e vetro rendono questa abitazione molto particolare e personale, innovativa nell’utilizzo dei materiali e nello stesso tempo calda ed accogliente come solo una casa con largo impiego di legni può essere.

Architetto
PAOLA TASSARA

Realizzazione
ARTE ROVERE ANTICO

Foto
DUILIO BELTRAMONE