editoriale_01
Images

Editoriale

Published on number 32 of Images, gennaio 2014

Esistono dei luoghi dove si sta bene, dove è possibile rilassarsi, ritrovare se stessi e ricaricare le batterie: l’ambiente montano è uno di questi. È in tale dimensione che si possono scoprire situazioni in cui ciascuno ha realizzato il proprio “nido”, quel luogo dove passione per la casa, per l’ambiente in cui è inserita e sogno si fondono in qualcosa dove calarsi per stare bene, per sentirsi sicuri, avvolti, protetti…c’è un termine: “cocooning” che descrive egregiamente quanto detto; credo che sia esattamente quello che riassume in una sola parola questo “stare bene in casa propria”, in mezzo a piccole e grandi cose care che fanno dell’abitazione quel famoso “buen retiro” dove si è un po’ in vacanza, un po’ nascosti per sentirsi fuori dal mondo, appartati, in compagnia di ciò che è stato scelto a volte con il cuore a volte con studiata meticolosità, certamente con passione.


c’è un termine: «cocooning» che descrive egregiamente quanto detto; credo che sia esattamente quello che riassume in una sola parola questo stare bene in casa propria


A differenza di quello che facilmente si può immaginare, non sono i grandi spazi, l’area fitness o le trovate ipertecnologiche che rendono queste abitazioni piacevoli ed attraenti, sono proprio solo ed esclusivamente quei dettagli scelti perché appartengono al cuore, una finestra con vista, un camino con il profumo del legno che arde o l’incanto di una grande libreria.

Marinella Vaula