scelta-di-vita_1920x680
Images

Scelta di vita

Published on number 34 of Images, dicembre 2014

Viviamo nel Golfo del Tigullio, in collina con il mare di fronte. Amiamo la natura, il silenzio e la solitudine, facilitati sicuramente dalla nostra natura ligure. Nel 1996 abbiamo cominciato a cercare una casa in montagna per poter sciare, camminare e giocare a golf. Dopo varie ricerche, siamo arrivati a Gressoney e ci siamo innamorati del posto, che rispondeva perfettamente alle nostre esigenze. La costruzione che ci è stata proposta risale al 1726, era praticamente abbandonata e la prima volta che l’abbiamo vista, al piano terra, ospitava un caprone, mentre al piano di sopra dei conigli.

Blurred imagescelta-di-vita_01
Gli interventi strutturali sono stati abilmente eseguiti nel rispetto della tradizione.

Non si poteva tuttavia non intravederne la bellezza e le potenzialità. La trattativa per l’acquisto dell’immobile è stata lunga e complessa, ora una volta terminati i lavori di ristrutturazione ed arredata, la viviamo con piacere appena ci è possibile. La costruzione, tipicamente Walser, presenta un basamento in pietra su due livelli e un soprastante stadel circondato da un caratteristico balcone a liste orizzontali. Le falde dell’unico e suggestivo tetto che copre i due volumi esistenti dell’edificio sporgono sui lati per proteggere le balconate sottostanti. Nell’intento di mantenere immutata l’immagine d’origine, gli interventi strutturali sono stati abilmente eseguiti nel rispetto della tradizione. La nuova destinazione d’uso prevede l’ingresso nella porzione centrale del fabbricato e due spazi ben distinti: la zona dedicata al riposo con un’ampia stanza padronale in cui troneggia un suggestivo camino ad angolo; e lo spazio “pubblico” con un soggiorno esposto a sud, quindi naturalmente luminoso, dove si apre l’area tecnica per la preparazione dei cibi che per precisa scelta contrasta con la rusticità dei legni.


Un’abitazione dove il comfort ed il riposo sono i cardini della progettazione


Lo spazio conviviale è suddiviso tra conversazione con imbottiti frontali rispetto al grande camino e pranzo, con il tavolo costruito riutilizzando un grande banco da falegname. Nell’ottica di realizzare un’abitazione dove il comfort ed il riposo sono i cardini della progettazione, il livello inferiore della struttura è stato dedicato al benessere, prevedendo una piscina di notevoli dimensioni, adatta al recupero ed al relax dopo le escursioni in montagna.

scelta-di-vita_02
L’area tecnica per la preparazione dei cibi per precisa scelta contrasta con la rusticità dei legni.

Nel complesso il lavoro di restauro è stato complicato e faticoso, ha comportato notevoli difficoltà per la nostra voglia di ottenere un’abitazione che avesse un buon dialogo con il territorio anche per quanto ha riguardato le scelte d’arredo. In una casa di Gressoney c’è questa scritta che ci ha colpiti e su cui abbiamo avuto modo di riflettere: “Per essere felici, bisogna vivere nascosti”, è una frase curiosa perché la nostra casa di frequente è piena di amici, ma per il tempo che rimane, in effetti, il silenzio e la pace attorno a noi sono la premessa indispensabile alla nostra pace interiore.

ARCHITETTO
ANNAMARIA LINTY

FALEGNAMERIA
ALPEN BAU

ILLUMINOTECNICA
ROBERTO PISTORE

IMPRESA
PIER PAOLO LINTY